Sulle tracce di Rilke

Il sentiero di Rilke

La poesia “Advent”, pubblicata sul sito della scuola in occasione del periodo natalizio, ha permesso a molti studenti di conoscere Rainer Maria Rilke, poeta nato a Praga nel 1875.

Rainer Maria Rilke

La storia di Rilke ci racconta di una vita frenetica. Ne sono una prova i suoi frequenti spostamenti nei Paesi in cui ha vissuto, come Russia e Francia, anche se un’attenzione particolare va data al suo soggiorno, nel 1911, al Castello di Duino, in Italia, dove é rimasto per oltre un anno. Oltre che un luogo di forte ispirazione per le sue liriche, Duino è stata anche la località in cui é stato realizzato il famoso “sentiero Rilke”, tuttora visitabile. Il percorso, lungo circa 2 km, prevede la visita al Castello di Duino, costeggia paesaggi a strapiombo sul mare fino ad arrivare al Collegio del Mondo Unito, oggi scuola indipendente triestina. 

Il castello di Duino

Soffermandoci al castello, é stato interessato da secoli di storia e cambiamenti, che hanno visto questa antica struttura signorile trasformarsi nel tempo. Basti pensare che nel Medioevo fu costruito quello che oggi viene chiamato il Castello Vecchio, distrutto però nel 1476 a causa delle continue battaglie tra Veneziani e Saraceni. In seguito alla distruzione fu necessario costruire una nuova fortezza: nacque così il Castello Nuovo, all’interno del quale sono tutt’oggi conservate collezioni di strumenti musicali e libri, tra i quali spicca per importanza la prima Elegia Duinese di Rilke. È proprio in questo palazzo, tra le terrazze affacciate sul mare, che l’autore trovò la giusta ispirazione per la composizione delle sue opere, immerso in un alternarsi di fiori, statue e l’immancabile color azzurro delle acque del golfo di Trieste.

Irene Rossi 4C

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Altri articoli

MA COSA LEGGONO I PROF? Terza uscita maggio 2022

Intervista alla Prof.ssa Daniela Castelletti (geografia economica e geografia turistica) Incontriamo la professoressa Castellettiche insegna geografia economica nel biennio e geografia turistica nel triennio.

Eveline come Salima?

I ragazzi della 2D devono leggere, comprendere e analizzare il famoso racconto “Eveline”, tratto dai Dubliners di J. Joyce, in cui una ragazza irlandese,